Logo Unione dei Comunu Circondario dell'Empolese Valdelsa
Siti
Tematici:
Portale - Agricoltura - Ambiente - Circondario - Cultura - Consigliera di Parità - Difensore Civico - Formazione - Lavoro - Istruzione - Protezione Civile - Rete Civica - SIT - Turismo - Urbanistica - Viabilità - Trasporti - Gare On-Line - Servizi alle Imprese - Vincolo Idrogeologico - Difesa del suolo
Tu sei qui:Home --> Archivio notizie --> Dettaglio notizia

Le notizie dall'Ufficio Politiche del lavoro

P.O.R. 2014-2020 - APPROVATO L'AVVISO PUBBLICO REGIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ: SCADENZA AL 1° AGOSTO 2015

Cosa posso fare?
dal 15/06/2015
al 01/08/2015

Con decreto n. 2352 dell'8 maggio 2015, la Regione Toscana ha approvato l'avviso per la presentazione di progetti volti alla realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità, nell'ambito dell'asse A del P.O.R. 2014-2020, ai sensi di quanto previsto nella scheda dell'attività A.1.1.3.b - Lavori di pubblica utilità del Provvedimento attuativo di dettaglio (Pad). Per l'attuazione dell'intervento pubblico sono disponibili 1 milione di euro per il biennio 2015-2016.


L'avviso pubblico ha l'obiettivo di sostenere finanziariamente interventi di interesse generale rivolti alla collettività, destinati a migliorare i servizi resi ai cittadini ed il funzionamento della pubblica amministrazione. Possono presentare i progetti: 1) una o più Amministrazioni pubbliche di cui all'art. 1, comma 2 del D.Lgs. n. 165/2001; 2) un partenariato pubblico-privato, composto da una o più PP.AA. come sopra descritte e con il ruolo di capofila, e uno o più operatori economici privati (imprese, cooperative, associazioni, fondazioni, consorzi) in qualità di partner di progetto.


Le domande possono essere inviate fino al 1° agosto 2015 e devono pervenire a Sviluppo Toscana SpA, via Cavour, 39, 50127, Firenze. L'agevolazione consiste nell'erogazione di una quota fino all'80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione di ogni progetto. Il restante cofinanziamento (minimo del 20%) è a carico del/i soggetto/iattuatore/i. Il cofinanziamento è obbligatorio e la relativa quota dovrà essere rendicontata in termini di costi ammissibili. I progetti sono finanziabili per un importo non inferiore a 50.000 euro e non superiore a 300.000 euro.


Destinatari finali dei progetti sono soggetti disoccupati o inoccupati iscritti al competente Centro per l'Impiego, ai sensi del D.Lgs. n.181/2000, a condizione che siano residenti o domiciliati in Toscana, abbiano esaurito il periodo di copertura degli ammortizzatori sociali  e siano sprovvisti di trattamento pensionistico. Tali soggetti potranno essere individuati: dalle PP.AA., secondo a) le modalità e i criteri stabiliti  dagli artt. 31 e seguenti del Regolamento regionale n. 7/2004, per le qualifiche e i profili per cui  è  richiesto  il solo  requisito della  scuola dell'obbligo; b) tramite specifica selezione per le qualifiche e profili più elevati rispetto a quelli per cui è richiesto il requisito della scuola dell'obbligo, secondo le modalità e i criteri stabiliti dalla P.A., che dovranno essere specificati nel formulario; oppure, dai partner privati, sulla base di una selezione le cui modalità e criteri dovranno essere approvati dalla P.A. capofila di progetto e che dovranno essere specificati nel formulario.
Dovrà comunque essere data preferenza ai soggetti residenti nel territorio dove si svolgono le attività.


Per tutti i dettagli necessari, si rimanda all'avviso pubblico e i suoi allegati, nonché al portale regionale.

Logo Empolese ValdelsaLogo Lavoro

Valid XHTML 1.1! Valid CSS!